Collezione Martelli: un orgoglio per Ozzano e per l'intera Regione

Presentato il catalogo presso l'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna
Collezione Martelli: un orgoglio per Ozzano e per l'intera Regione
I Martelli sono una delle famiglie storiche di Ozzano, grandi lavoratori, estimatori dell'arte e della cultura, ancora oggi proprietari di alcuni edifici storici nel centro del paese. Il capostipite era Giuseppe Martelli, ozzanese doc nato ad Ozzano nel  1912. A lui si deve l'inizio dell'importante collezione privata di quadri della famiglia con i primi acquisti fatti durante i soggiorni estivi in montagna a Lizzano in Belvedere, meta storica delle estati dei bolognesi a partire dagli anni '60. 
La collezione poi e' continuata con il figlio Luigi con i primi acquisti di quadri fatti nel 1975, anno del matrimonio con l'amata moglie Letizia mancata alcuni anni orsono e il cui ritratto e' stato riportato in copertina del catalogo "Collezione Martelli - cento artisti bolognesi del novecento" presentato ieri all'Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna alla presenza della vice presidente Silvia Zamboni e del Sindaco Luca Lelli che Luigi Martelli continua a chiamare il "mio Sindaco" in quanto molto legato alle origini ozzanesi sue e della sua famiglia. 
La collezione privata della famiglia Martelli, sicuramente la piu' importante e completa collezione privata della nostra Regione, conta piu' di 440 opere fra dipinti e sculture che rappresentano oltre 100 artisti bolognesi della fine dell'800 ed i primi del '900 fra cui spiccano i nomi di Giorgio Morandi,  Luigi Bertelli, Aldo Borgonzoni, Carlo Corsi, Bruno Saetti e tanti altri.
Una selezione di 30 di queste opere, fra le piu' rappresentative, e' esposta da ieri all'Assemblea legislativa della Regione e chiunque potrà visitarla , gratuitamente,dal 18 giugno al 6 luglio tutti i giorni  dalle 9.00 alle 18.00.
E' un emozionato Luigi Martelli quello che ieri ha accolto con grande piacere il Sindaco Luca Lelli in Regione.
"Sono davvero felice che il sindaco Lelli, il mio Sindaco viste le mie origini ozzanesi di cui vado fiero, sia qui oggi ed abbia accettato il mio invito, dice Luigi Martelli. Per me oggi e' il coronamento di un sogno che sono certo anche mio padre avrebbe apprezzato, quello di essere riuscito a catalogare tutte le opere in possesso della mia famiglia, con l'aiuto ovviamente di persone esperte quali Claudio Spadoni, Francesca Sinigaglia e Daniela Bellotti, che ringrazio di cuore per la loro grande professionalità e umanità, e di essere riuscito a stampare questo catalogo. Penso che anche mio padre Giuseppe sarebbe felice di questa giornata e soprattutto della mostra di 30 opere fra le piu' significative della collezione che da oggi fino al 6 luglio puo' essere visitata gratuitamente da chiunque lo desideri. Mi fa piacere condividere la bellezza di queste opere solitamente appese ai muri chiusi delle mie abitazioni."
"Ero al corrente della collezione di Luigi Martelli, afferma il Sindaco Luca Lelli, ma sinceramente non pensavo fosse cosi' ricca sia numericamente che di talenti. Luigi Martelli oltre che un ozzanese che va fiero delle origini, e' prima di tutto un amico sempre molto presente nella vita del nostro amato paese. Sono stato onorato dell'invito di Luigi e mi fa davvero piacere che la Regione l'abbia supportato in questo suo progetto di realizzare un catalogo delle sue opere, opere di artisti di grande valore del nostro territorio tanto da essere risultata sicuramente la collezione privata piu' ricca e rappresentativa della nostra Regione.  Luigi e tutta la sua famiglia si sono meritati questa bellissima giornata e la soddisfazione di vedere tante persone presenti all'evento e interessate a visitare la mostra. Una mostra molto bella che consiglio a tutti gli ozzanesi di andare a vedere nei locali dell'Assemblea Legislativa regionale ".