Covid: approvato il "Decreto Riaperture"

Il Consiglio dei Ministri si è riunito mercoledì 21 aprile 2021 a Palazzo Chigi
Covid: approvato il "Decreto Riaperture"

Il Consiglio dei ministri ha approvato il 21 aprile un decreto-legge, in vigore fino al 31 luglio, che delinea il cronoprogramma relativo alla progressiva eliminazione delle restrizioni per limitare il contagio da Covid-19.

Ecco alcuni dei provvedimenti e novità principali.

  • Prevista l'introduzione delle 'certificazioni verdi', comprovanti lo stato di avvenuta vaccinazione o la guarigione dall’infezione o l’effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo. Le certificazioni di vaccinazione e quelle di avvenuta guarigione avranno una validità di sei mesi, quella relativa al test risultato negativo sarà valida per 48 ore.
  • Dal 26 aprile consentiti spostamenti tra regioni diverse nelle zone bianca e gialla. Alle persone munite della 'certificazione verde', sono permessi spostamenti anche tra regioni e province autonome in zona arancione o zona rossa.
  • Il coprifuoco confermato alle ore 22.
  • Scuole superiori in presenza dal 70 al 100% in zona gialla e arancione e fino al 75% in zona rossa.
  •  Ristoranti e bar in zona gialla possono riaprire all’aperto a pranzo e a cena.

 

In allegato il link al sito della Presidenza del Consiglio  e il testo del Comunicato stampa per maggiori approfondimenti

Data dell'articolo: 

22 Aprile 2021